Collezioni

Antiche camelie – Si trova nell’Orto del Cedro, costituita da 30 piante di interesse storico.

Arboreto – Si trova a cavallo tra l’Orto Nuovo e l’Orto Del Gratta, ospita specie arboree afferenti a diversi gruppi sistematici, tra cui interessanti conifere.

Boschetti di bambù – Si trovano nell’Orto del Cedro (Phyllostachys edulis) e nell’Orto Nuovo (P. edulis e P. nigra).

Bulbose – Si trova nella Scuola Botanica, riunisce 200 specie organizzate con criterio geografico.

Collezione sistematica – Rappresenta il nucleo principale della Scuola Botanica, è costituita da 400 specie disposte secondo un criterio sistematico in 48 aiuole.

Idrofitorio – Si trova nel Piazzale Arcangeli, è una collezione di specie acquatiche tipiche delle zone umide italiane, in particolare della Toscana settentrionale.

Orchidee mediterranee – Si trova nell’Orto Del Gratta, riunisce 30 orchidee selvatiche. Altre orchidee epifite esotiche si trovano nella Serra Tropicale.

Ortensie – Si trova nell’Orto del Cedro, costituita da 40 piante di diverse specie e cultivar di Hydrangea.

Piante alimentari selvatiche – Si trova nella Scuola Botanica, è costituita da circa 100 specie erbacee selvatiche del territorio toscano utilizzate tradizionalmente a scopo alimentare.

Piante delle dune – Si trova nel Piazzale Arcangeli, è una ricostruzione di un transetto dalla battigia al primo retroduna.

Piante mediterranee – Si trova nell’Orto Del Gratta, è una collezione di piante tipiche del bioclima mediterraneo.

Piante montane – Si trova nell’Orto Del Gratta, è una collezione che annovera piante provenienti da ambienti montani tipici della fascia Appenninica e delle Alpi Apuane.

Piante nella ricerca – Si trova nella Scuola Botanica, ospita esemplari utilizzati per vari progetti di conservazione ex situ, che prevedono solitamente la reintroduzione nell’ambiente naturale o per studi sistematici.

Piante officinali – Occupa l’intera estensione dell’Orto del Mirto e annovera circa 120 specie, organizzate secondo il loro utilizzo sulla base dei principi attivi in esse contenuti.

Salvia – Si trova nella Scuola Botanica, riunisce 100 specie provenienti da tutto il globo.

Serra del banano – Costituita da specie tropicali di interesse alimentare, disposte secondo un criterio geografico. Si tratta della serra più antica dell’Orto.

Serra delle Succulente – Dedicata esclusivamente a circa 200 specie di “piante grasse” provenienti dalle varie zone desertiche e predesertiche del pianeta.

Serra tropicale – Composta da circa 150 piante arbustive ed arboree provenienti dalle aree intertropicali a clima caldo dei quattro continenti, disposte secondo criteri geografici.

Serra della Victoria – Ospita Victoria cruziana, peculiare ninfea proveniente dal Sud America e altre idrofite di climi tropicali.

Mini-serra della Amborella trichopoda – Accoglie il piccolo arbusto endemico della Nuova Caledonia, lontana isola dell’Oceano Pacifico. È l’unica specie vivente di un’antica linea evolutiva di piante a fiore, isolata da tutte le altre. Oltre ad Amborella, si trovano anche alcune specie di felci, la cui distribuzione include la Nuova Caledonia.

Nuovi allestimenti

 

BROCHURE/LEAFLET

Orto Botanico ITA
Botanic Garden ENG